22Ott
Cos’è un core update di Google? (aggiornamento di base)

Cos’è un core update di Google? (aggiornamento di base)

Con l’aggiornamento del primo agosto effettuato da Google, molti professionisti SEO sono rimasti un po’ confusi su ciò che è cambiato. Google esegue centinaia di modifiche dell’algoritmo all’anno, spesso più di una al giorno. Molti degli algoritmi nominati di cui abbiamo sentito parlare ( Penguin , Panda , Pigeon , Fred , ecc.) sono implementati per risolvere errori o problemi specifici negli algoritmi di Google. Nel caso di Penguin, si trattava di link spam; nel caso di Pigeon si trattava di spam SEO locale. Avevano tutti uno scopo specifico. In questi casi, Google (a volte con riluttanza) ci ha informato di cosa stavano cercando di realizzare o prevenire con l’ aggiornamento dell’algoritmo e siamo stati in grado di tornare indietro e rimediare ai nostri siti.

In cosa consiste un aggiornamento di base

Un aggiornamento di base è diverso. È una modifica dell’algoritmo di ricerca principale. In pratica Google cambia l’importanza, l’ordine, i pesi e valori dei 200 e 500 fattori che servono a indicizzare una pagina. Ad esempio si può immaginare che in un aggiornamento Google abbia aumentato il valore delle parole chiave nei tag H1 del 2%, aumentato il valore di HTTPS del 18%, diminuito il valore delle parole chiave nel tag del titolo del 9%, modificato il valore D nel calcolo PageRank da 85 a 70 e ha iniziato a utilizzare un metodo di recupero TF-iDUF per gli utenti che hanno effettuato l’accesso anziché il tradizionale metodo TF-PDF. Google ha quindi eseguito un nuovo set di formazione attraverso il modello di classificazione di machine learning e i valutatori della qualità hanno scelto questo nuovo set di risultati come più pertinente. A differenza di un importante aggiornamento denominato che ha come target elementi specifici, un aggiornamento di base può modificare i valori a tutto. Trovare quel “qualcos’altro” che aiuta a migliorare o fronteggiare i cambiamenti non è affatto facile. Il miglior consiglio è di considerare

  • Intenzione dell’utente
  • Contenuto di qualità
  • Architettura pulita
  • Linee guida di Google

Infine non bisogna mai smettere di migliorare il sito una volta raggiunta una posizione importante.

Contattaci per avere maggiori informazioni